Non uccidere 2 in onda su RaiPlay

CHI PROTESTA: Antonio Rana
CONTRO CHI: Rai
PER QUALE MOTIVO: RaiPlay

Lo specchietto delle allodole

Perché i 12 episodi di “Non uccidere 2” vanno in onda prima su RaiPlay e poi su Rai 2? A che pro accoppiarli per tenere viva l’attenzione del telespettatore dalle 21,25 alle 23,20? E perché toglierli dal web per “consentirne” la visione sulle reti ufficiali?

Prima i pensieri “buonisti”. RaiPlay è la piattaforma tanto promossa dalla Rai dove vedere e rivedere i programmi tanto amati dai telespettatori. C’è chi può goderseli davanti al monitor del computer e c’è chi, i più fortunati, possono divertirsi a sintonizzarsi davanti alle tv connesse ad Internet che si stanno diffondendo sul territorio. Addirittura, c’è poi chi potrebbe godersi la visione su tablet e altri apparati mobili. In tali condizioni l’utente non è soggetto alle interruzioni pubblicitarie che sono invece “imposte” sulle reti ufficiali. Continua a leggere …



Facciamo cessare le telefonate dei call center

Chi protesta: CLIENTIESPERTI.IT (leggi qui)
Contro chi: TELEMARKETING SELVAGGIO – TELEFONATE COMMERCIALI MOLESTE
Per qualche motivo: DISTURBANO A TUTTE LE ORE, INGANNANO

Penso che ormai tutti siamo veramente stanchi delle telefonate dei call center, che chiamano a qualsiasi ora per proporci offerte che non ci interessano. Il limite di sopportazione è già stato superato. Il registro delle opposizioni non funziona, i call center telefonano senza rispettare la normativa, non si curano che non abbiamo mai dato il consenso al trattamento dei dati e rivendono i nostri recapiti telefonici ad altri call center disturbatori.

E’ giunto il momento di dire basta tutti insieme al telemarketing selvaggio, dobbiamo far cessare le telefonate moleste.

In Parlamento è in discussione il DDL concorrenza che conterrà norme di regolamentazione delle telefonate commerciali, ma già nella prima stesura del provvedimento abbiamo visto che non ci sarà un fermo ai call center ed anzi, per un errore tecnico, potrebbero chiamarci anche più di adesso.

Se anche tu sei stufo delle chiamate dei call center, diffondi l’iniziativa IO NON COMPRO NULLA AL TELEFONO

NON COMPRO NULLA AL TELEFONO

Quando qualsiasi operatore di telemarketing ti chiamerà a casa, in ufficio, al cellulare  rispondi semplicemente IO NON COMPRO NULLA AL TELEFONO e chiudi la chiamata. Continua a leggere …

La concessionaria Buratti di Firenze

Nelle serie tv e nei film americani spesso si parla dei rivenditori di auto usate come esempio di professionisti della fregatura, abili venditori che riescono a raggirare incauti clienti.
Non credo che in Italia i rivenditori d’auto abbiano la stessa fama, ma è un mercato difficile e può sempre capitare che il cliente non si senta soddisfatto dell’acquisto dell’auto nuova, o usata, e abbia qualcosa da ridire sulle promesse del venditore.

In questo settore, più che in altri, l’età della ditta è sinonimo di serietà e sicurezza. Si possono anche vendere molte auto in breve periodo senza la giusta attenzione al cliente, ma non si può restare a lungo sul mercato se non si opera più che correttamente.

Per questo il miglior biglietto da visita della concessionaria Buratti è che lavora nel settore delle automobili dal 1952, ben 65 anni di attività, quindi è ormai un punto di riferimento sicuro nel mercato automotive di Firenze. Continua a leggere …

Legge elettorale in Italia e in Europa: cosa devi sapere delle Leggi che stanno proponendo in Parlamento

il sistema elettorale
Che cos’è una legge elettorale? Quale legge elettorale abbiamo oggi in Italia? Cos’è e cosa fa la Corte Costituzionale? Queste e altre domande trovano risposta nell’infografica La Legge Elettorale in Italia e in Europa , realizzata dalla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università Niccolò Cusano , per spiegare uno dei temi all’ordine del giorno della politica e dell’informazione.

Il dibattito attorno alla legge elettorale è di stretta attualità. In Parlamento sono iniziati i lavori per modificare le leggi elettorali di Camera dei Deputati e Senato della Repubblica. La vittoria dei “No” al referendum costituzionale dello scorso 4 dicembre, che proponeva l’abolizione del Senato elettivo, e la sentenza della Corte Costituzionale dello scorso 25 gennaio, che ha cancellato alcuni elementi dell’Italicum, hanno modificato la situazione politica italiana e hanno riaperto le discussioni attorno alla legge elettorale. Continua a leggere …

Fiat Daily e Fiorino – Come si sgancia la ruota di scorta ?

Chi protesta: AZIENDA CON 7 AUTOMEZZI AUTOCARRI FIAT IVECO
Contro chi: FIAT – IVECO
Per qualche motivo: SISTEMA DI AGGANCIO RUOTA DI SCORTA

FIAT – IVECO ha “inventato” un sistema di aggancio della ruota di scorta per Daily e Fiorino CHE NEMMENO I MECCANICI, METTENDO IL VEICOLO SUL PONTE sono in grado di USARE !

In pratica E’ IMPOSSIBILE SOTITUIRE LA RUOTA DI SCORTA, perchè hanno inventato un sistema a paranco per calare e alzare la ruota di scorta DOTATO DI FRIZIONE che NON FUNZIONA.

fiat iveco daily Continua a leggere …



Nessun Bambino Solo: con SOS Villaggi deiBambini puoi cambiare la vita dei bimbi meno fortunati in Italia

L’infanzia può essere terribilmente difficile in certe situazioni di disagio sociale.

I Villaggi SOS esistono per accogliere in un contesto di tipo famigliare i bambini che sono costretti a crescere da soli perché rimasti orfani, abbandonati o perché allontanati dalla propria famiglia di origine, impossibilitata a prendersi cura di loro.
Nelle case che formano i Villaggi SOS vivono dai quattro a dieci bambini, insieme a un’educatrice residenziale e ogni Villaggio si compone di circa 8-15 nuclei familiari.
La continuità offerta dal servizio SOS è la precondizione per lo sviluppo di legami affettivi stabili e duraturi e, una volta diventati maggiorenni, i ragazzi continuano a essere affiancati e supportati da parte del Villaggio, attraverso servizi e strutture loro dedicati

Nessun Bambino Solo

Nessun Bambino Solo

#nessunbambinosolo è la campagna di SOS Villaggi dei Bambini per sensibilizzare sull’importanza di queste iniziative e per trovare sostenitori continuativi che vogliano prendersi cura dei villaggi e dei bambini ospitati. Continua a leggere …