Digitale Terrestre instabile ed inaffidabile

CHI PROTESTA: utente diretto
CONTRO CHI: contro tutte le reti televisive nessuna esclusa
PER QUALE MOTIVO: mancanza di segnale

E’ dal 20 dicembre u.s. che non riesco a ricevere in modo chiaro (per intenderci in modo da poter vedere i programmi) nessun canale della Rai(eccezion fatta per Rai movie,Rai4 e Rai premium), di Mediaset e neppure delle TV locali eccezion fatta per due della bassa lombardia dove risiedo.

E’ bene sottolineare, prima di iniziare la protesta, che Rai4, Rai movie e Rai premium non solo ri-trasmettono programmi vecchissimi, film che non è dato capire dove siano stati reperiti oppure (nello specifico caso di Rai premium) per una settimana di seguito e per tre volte al giorno trasmettono gli stessi programmi:in genere fictions che non hanno avuto fortuna in passato oppure il mitico “maresciallo rocca”).

Per fortuna che domattina (27/12/2010) si ritorna al lavoro: ma domani sera dovrò per certo sorbirmi gli stessi identici programmi.

Tengo a sottolineare che ho già provveduto a riprogrammare il decoder almeno 5/6 volte ma la situazione non è cambiata: non si riesce a vedere un telegiornale, una trasmissione (seppur stupida o poco istruttiva ecc.) “normale”: la fortuna vuole che la radio dell’auto funziona ancora alla vecchia maniera e quindi, mentre mi reco al lavoro e mentre torno, riesco a sentire i notiziari dalla radio così come altre trasmissioni (radiofoniche) di approfondimento.

 Orbene se il tanto sbandierato,osannato Digitale Terrestre è questo ritengo sia assai più conveniente ritornare velocemente al vecchio analogico.

Giacchè si sono dovuti spendere soldi per l’acquisto del decoder (spesa compresa tra un minimo di 25€ ed un massimo di 250€) per poi non vedere nulla. ANCORA UNA VOLTA IL POVERO CAPRONE DELL’UTENTE FINALE E’ STATO IMMOLATO SULL’ALTARE DEGLI AFFARI DA PARTE DEI “SOLITI” FURBONI!!

Questi “geni delle ruberie legalizzate” non solo ben sapevano di non essere ancora in grado di trasmettere con un segnale omogeneo e talmente forte da poter coprire in maniera ineccepibile ogni zona d’Italia, non solo non erano pronti a far in modo che il segnale della Rai di Mediaset e via dicendo dei più
importanti operatori rimanesse fisso di fronte “all’ingresso” di ogni nuovo operatore del digitale il quale, ovviamente, avrebbe “rotto” il già instabile equilibrio: no, tutto ciò non era previsto.

Oppure non erano pronti a fronteggiare il maltempo il freddo siberiano che probabilmente congela il segnale.

L’unica risposta che sono in grado di darti è:”si rivolga ad un’installatore qualificato“.

Credo che tutti gli amministratori di condomini o tutti i singoli possessori di un’antenna si siano rivolti in anticipo ad un’antennista, il quale (spero per lui) si sia fatto pagare dal caprone di turno,ovvero il consumatore, dimenticando che i decoder in commercio sono del tutto automatizzati per cui tu-caprone- devi solo agganciare gli innesti al posto giusto eppoi ci pensa lui (il decoder) a far tutto: e di solito non sbaglia canale, almeno i più importanti li “centra” al primo colpo.

Poi,chissà perchè,un giorno tutto sparisce e si vedono solo quadratini e righe o addirittura compare la dicitura “nessun segnale”: il massimo.

Concludo chiedendo un ritorno al segnale analogico nel più breve tempo possibile finchè i geni televisivi non avranno affinato la tecnica (che si basa solo su formule matematiche esattamente come come quelle che fanno funzionare i computer) dopodiche, MA SOLO DOPO, si ritornerà al digitale;

In subordine paghino a tutti (non solo ai pensionati) la spesa sostenuta per l’acquisto del decoder aggiungendo il denaro necessario all’acquisto di una buona radio per seguire almeno con quella i notiziari e qualche altro programma.

Grazie se pubblicherete questa mia senza censura: non penso di aver offeso nessuno ma solo di averli nominati con gli appellativi corretti, ovvero personaggi incapaci di gestire una nuova tecnologia ma capaci di dare fregature al c.d. “popolino (ex) bue”.  Distiti Saluti. Mauro C.

About admin-Salvatore

Divido la mia vita in blog, dove informo i miei lettori e vengo informato dai miei lettori. Scrivo ciò che conosco, leggo quel che voglio conoscere. Leggi tutti i miei argomenti su blogsdaseguire.it.

3 thoughts on “Digitale Terrestre instabile ed inaffidabile

  1. admin-Salvatore Post author

    Il decoder è vero effettua un lavoro matematico: gli arriva un segnale codificato e lo deve decodificare, tradurre.

    Il problema è che se questo segnale non arriva pulito il decoder non ci capisce più nulla e non riesce a decodificarlo.

    La questione sottovalutata del digitale terrestre è questa. Come si può pretendere che un segnale che prima arrivava non pulito (anche se in analogicho visibile) con immagini sdoppiate, nebbiolina, interferenza di altri canali, tutto insieme, risulti talmente pulito da essere perfetto e decodificabile.

    Perchè o il segnale è pulito ed il decoder lo può leggere, o non si vede nulla. Non esiste il vederlo male con il digitale.

    Quindi passare al digitale terrestre significa togliere tutti i problemi di interferenze, di rimbalzo di segnale, di zone oscure. C’è davvero la soluzione ?

  2. delusodatroppecose

    Il digitale terrestre è solo servito a dare più spazio e più danaro ai soloti noti. L’utente finale è stato solo espropriato dei propri videoregistratori e quindi della possibilità di assicurarsi la visione di programmi di suo interesse, quando, lontano da casa, non poteva accedervi nel momento della diretta; vedi automobilismo, motociclismo o anche film e/o documentari istruttivi ed edificanti. E’ stato solo un grande furto. FORTUNATI CHE NE SIRTE FUORI, SVEGLIA, RIBELLATEVI A QUESTO SCIPPO VERGOGNOSO.

Partecipa alla protesta. Qual è la tua esperienza ?