Per le proteste sul digitale terrestre ci vorrebbe un sito dedicato

Con le proteste sui problemi con il digitale terrestre  si potrebbe pubblicare un sito apposito per quanto sono numerose, anche se variano di poco. I problemi sono quasi sempre le frequenze ballerine, i troppi canali pay e pochi free, il costo sostenuto per l’antennista e per dotare tutti i tv di casa con il loro decoder.

Pubblico insieme le ultime 2 proteste arrivate.

CHI PROTESTA: Utente TV RAI
CONTRO CHI: Digitale terrestre RAI
PER QUALE MOTIVO: Digitale terrestre un anno di fregatura

Da quando c’è stato lo switch off in provincia di Roma, più di un anno, ogni tanto i canali RAI si vedono male o spariscono del tutto. In questi giorni nonostante abbia effettuato la sintonizzazione non si vede RAI1, 2 e 3. In compenso Mediaset si è sempre visto benissimo e anche la 7. Liberi di scegliere? Non direi. Dove si possono far esegnalazioni al sito dell’AGCOM o la stessa RAI?

CHI PROTESTA: Renato
CONTRO CHI: digitale terrestre
PER QUALE MOTIVO: scarsa ricezione dei canali

Io penso che il digitale terrestre sia stata una grande fregatura.Si vedevano molti più canali e con continuità con il sistema analogico.L’oscuramento dei canali analogici andava fatto quando il sistema digitale era collaudato invece è un continuo fare aggiornamenti e la visibilità è scarsa.




About admin-Salvatore

Divido la mia vita in blog, dove informo i miei lettori e vengo informato dai miei lettori. Scrivo ciò che conosco, leggo quel che voglio conoscere. Leggi tutti i miei argomenti su blogsdaseguire.it.

10 thoughts on “Per le proteste sul digitale terrestre ci vorrebbe un sito dedicato

  1. Quezal

    Sul Blog TV DIGITAL DIVIDE i telespettatori delusi e frustrati dai disservizi del digitale terrestre possono trovare tutte le informazioni e numerosi consigli utili per superare e/o affrontare collettivamente questa rivoluzione digitale.

  2. Laura

    Dopo mesi dal passaggio al digitale terrestre, riuscire a vedere un film fino alla fine è ancora un terno al lotto: l’immagine si sgrana di continuo, salta, si blocca, fino a interrompersi completamente. Ma com’è possibile che gli addetti ai lavori siano stati e siano incompetenti a tal punto?!

  3. Thomas

    Solo in Italia si fa sempre il passo più lungo della gamba senza mai tenere presenti i nostri limiti: abbiamo voluto fare come gli altri paesi d’Europa, abbiamo voluto il digitale terrestre pensando di essere in grado di gestirlo, peccato però che noi abbiamo alle spalle una manica di incompetenti, gli altri paesi evidentemente no.

  4. admin-Salvatore Post author

    non è questione di incompetenza, ma di limiti reali del digitale terrestre, che è stato presentato per una tecnologia nuova e migliore, ma non è .
    Il digitale terrestre viaggia sulle stesse frequenze e sulle stesse antenne della ‘vecchia’ tv analogica.
    Mantiene quindi tutti i problemi relativi al corretto puntamento delle antenne, il riflesso di segnale e l’eco, la necessità di un ripetitore nelle vicinanze.
    Cambia solo che mentre il segnale analogico viene trasmesso per intero, quello digitale è compresso e deve poi essere decompresso dal decoder e quindi nella stessa banda può essere trasmesso più segnale.
    Se con l’analogico vedevi male certi canali, magari perchè all’ombra di una collinetta, con il digitale terrestre avrai comunque problemi di ricezione.
    ‘Incompetenti’ sono gli italiani spettatori che non sono stati adeguatamente informati su cosa sia questa nuova tv.

  5. Chesta Ruggero

    Non ho intenzione di pagare il prossimo canone TV (2012) perchè non vedo più la RAI con l’avvento del digitale terrestre. Vorrei unirmi alle altre proteste già avvenute ed esprimere il mio disappunto oltre alla delusione e ai soldi sperperati per niente per l’acquisto del decoder e rifacimento antenna. grazie

  6. rossana

    E’ la decima volta che risintonizzo i canali, 15 gg fa è saltata la Rai ho spostato i canali Rai Test 1 2 3 nelle prime posizioni e per un po sono andata avanti così. Oggi nel bel mezzo del tg di Rai tre sono saltati anche loro. E’ veramente vergognoso.

  7. max

    salve nonostante siamo passati al digitale terrestre da 2 anni in provincia di roma e precisamente a Riofreddo vediamo rai 1 rai 2 e rai 3 ancora a singhiozzi(ma il canone pero’ lo paghiamo per intero!!!) ricezione disastrosa che alla prima goccia di pioggia sparisce i famosi canali tematici rai sono ancora inesistenti e magari anche quest’anno aumenta il canone grazie rai

  8. ABBÀ MARIO

    IL DIGITALE TERRESTRE FA SHIFO………..NON SU VEDINO GLI STESSI PROGRAMMI DA UN LOCALE ALL’ALTRO SI PERDONI RAI1/2/3 I PROGRAMMI CANALE 5/4/6 SI VEDONO A SPINTA………..
    LA 7 NO SI VEDE
    NEI COMINU LIMITROFI SI VEDONO ALTRI CANALI……….IO ME LI SOGNO…. PAGO IL CANONE A CHE PRO’….
    PERCHÈ FATE PROGRAMMI TIPO “L’ISOLA DEO FAMOSI” PAGATE PERSONE CHE PARTECIPANO A QUESTI SUDUCI PROGRAMMI NON EDUCATIVI PER UNA TV DI STATO.
    NO SAREBBE MEGLIO MIGLIORARE LA RICEZIONE INVECE DI PAGARE PERSONE CHE NON MERITANO UN UN € DEI MIEI SOLDI.
    IL SATELLITARE TV SAT PROVATO VA A SPINTA…. CHE SHIFO
    VORREI SOPERE SE QUALCUNO CHE CONTA HA CORAGGIO DI RISPONDERMI……TANTO IL CANONE LO PAGO SEMPRE IO……
    VISTO CHE VI PAGO LO STIPENDIO, GRADIREI SAPERE SE IL DISSERVIZIO
    DOVRÀ ESSERE EMPRE COSÌ,
    SE IO NON RENDO SUL LAVORO NON MI PAGANO…….
    SE DOVESSI APPLICARE LA STESSA REGOLA NON DOVREI PAGARVI O CHIEDERVI CONTO DI COME SPENDETE I MIEI SOLDI IN UN PERIODO
    DI CRISI………………………..

  9. Giuseppe

    Non c’è da discutere con questi “signori” della Rai. Il canone sarebbe già di per se una estorsione legalizzata se la Rai funzionasse a dovere, perchè nessuno deve essere obbligato ad accettare un servizio che non gli piace. A maggior ragione con questa merda di digitale terrestre. L’ unica cosa da fare è coalizzarsi contro questo tiranno e non pagare il canone.

  10. admin-Salvatore Post author

    Il digitale terrestre è una fregatura. almeno un quarto della popolazione è tagliata fuori.
    Io da quando c’è stato lo switch off non vedo più nulla, per fortuna ho sky .
    Comunque pagare il canone è come pagare qualsiasi altra tassa. Finchè c’è si paga, eventualmente si protesta, ma si paga.
    Chi non paga è un evasore fiscale e fa danno a tutti gli altri.

    Poi non voglio entrare nel discorso del canone, basta dire che esiste ovunque ed in Italia è anche tra i meno cari.

    Perchè tutti pagano la tassa di circolazione dell’auto e protestano per la tassa di possesso del tv ? mi pare che della tv si possa anche fare a meno, ma dell’auto è più difficile.

Partecipa alla protesta. Qual è la tua esperienza ?