Grida di dolore di un’italiana all’estero

CHI PROTESTA: italiana in esilio
CONTRO CHI: parlamento italiano
PER QUALE MOTIVO: in nome del popolo sovrano

simbolo del risorgimento

Buon giorno fratelli e sorelle d’ Italia,

Stringiamoci a coorte!

L’ Italia è una splendida e sensuale sirena, adagiata al sole, nella straordinaria laguna del mare nostrum !

Io sono fuggita dalla mia terra scacciata, dall’ ipocrisia, dal vecchiume di menti meschine, che bramano solo il potere personale sulle genti assoggettate da un’ atavica paura, che li ha abituati ad accettare abusi di potere continui!

IO sono la rivolta del pensiero contro una casta politica corrotta.

In italia non c’è lavoro, ma gli stadi continuano ad essere pieni.

Non ci sono più grandi aziende, non ci sono più diritti, ma il problema di fondo rimangono i matrimoni gay.


Nessuno si ribella alle criminali riforme di questo finto governo, continuando a pagare tasse a dir poco assurde, per avere nulla in cambio, ma se un bel giorno riveli al mondo che il tuo essere  vuole divenire, trasformandosi in una bella donna, diverrai il problema più grande, qualcosa da distruggere, qualcosa di cui vergognarsi.

Equitalia è la più grande organizzazione criminale di stampo mafioso pilotata da una classe politica che sta uccidendo il futuro delle nuove generazioni in italia.

 Adesso arrestatemi pure, vigliacchi,   Siam pronti alla morte, l’ Italia chiamò !

About Chi protesta

Divido la mia vita in blog, dove informo i miei lettori e vengo informato dai miei lettori. Scrivo ciò che conosco, leggo quel che voglio conoscere. Leggi tutti i miei argomenti su blogsdaseguire.it.

One thought on “Grida di dolore di un’italiana all’estero

  1. Salvatore-Admin Post author

    Ho pubblicato con piacere questa sentita analisi sulla situazione economica e politica italiana, anche per la scelta di uno stile originale.
    Sono daccordo su tutto, tranne che su Equitalia .

    Su Equitalia è stata negli anni montata ad arte e pilotata l’opinione pubblica per sottrarre allo Stato la riscossione dei crediti tributari, che può essere un mercato da miliardi di euro, e dirottarlo su aziende private.

    Cancellando Equitalia si che davvero entra la mafia nella riscossione dei nostri tributi. E’ un affare milionario e ci sono appettiti incontrollabili .

    E’ solo un rischio per i cittadini.

    Guardate nei comuni dove già Equitalia è stata allontanata a furor di popolo, l’aggio di riscossione è passato dal 2% di equitalia al 28% di aziende in mano a chissà chi.

    ATTENZIONE a non farvi sfruttare e manipolare da chi vuole guadagnare dalle vostre tasse.

    Su questo, mi dispiace dirlo, sbaglia clamorosamente il M5S.

Partecipa alla protesta. Qual è la tua esperienza ?