Non uccidere 2 in onda su RaiPlay

CHI PROTESTA: Antonio Rana
CONTRO CHI: Rai
PER QUALE MOTIVO: RaiPlay

Lo specchietto delle allodole

Perché i 12 episodi di “Non uccidere 2” vanno in onda prima su RaiPlay e poi su Rai 2? A che pro accoppiarli per tenere viva l’attenzione del telespettatore dalle 21,25 alle 23,20? E perché toglierli dal web per “consentirne” la visione sulle reti ufficiali?

Prima i pensieri “buonisti”. RaiPlay è la piattaforma tanto promossa dalla Rai dove vedere e rivedere i programmi tanto amati dai telespettatori. C’è chi può goderseli davanti al monitor del computer e c’è chi, i più fortunati, possono divertirsi a sintonizzarsi davanti alle tv connesse ad Internet che si stanno diffondendo sul territorio. Addirittura, c’è poi chi potrebbe godersi la visione su tablet e altri apparati mobili. In tali condizioni l’utente non è soggetto alle interruzioni pubblicitarie che sono invece “imposte” sulle reti ufficiali. Continua a leggere …

Considerazioni sulla prima serata televisiva

CHI PROTESTA: Antonio Rana
CONTRO CHI: RAI e Mediaset
PER QUALE MOTIVO: orario di inizio sforato delle trasmissioni televisive serali

striscia la notizia

È diventata un’abitudine poco piacevole assistere ad un ritardo ingiustificato ed ingiustificabile nell’inizio delle trasmissioni serali nei giorni feriali sulle reti ammiraglie di RAI e Mediaset rispetto all’orario stabilito intorno alle 21,15 e/o 21,20. Di fatto, la visione di una trasmissione tende sempre più a scivolare alle 21,30, se non oltre.

Come arma di difesa noi tendiamo a boicottare i preserali come Affari tuoi, Lol, Striscia la notizia, ma soprattutto gli incessanti inviti agli acquisti e la pervasività di promo e consigli pubblicitari. Al confronto appaiono più “puntuali” La7 ed altre reti che si ritengono minoritarie in base agli indici di ascolto.

Il fatto è che non potremo più giustificare il boicottaggio anzidetto se diverrà una realtà la decisione da parte del governo di cancellare il canone. La temibile conseguenza sarà l’aumento dell’affollamento pubblicitario durante le trasmissioni cosiddette di punta della RAI in prima serata. Con il naturale appiattimento dell’offerta della Tv di Stato a quella dei network commerciali, i cui programmi, farciti da spot, promo, tg, previsioni meteo e così via, sono di fatto inguardabili. Continua a leggere …

Sottotitoli assenti nei programmi tv

sottotitolato alla pagina 777 televideo

CHI PROTESTA: Pestina
CONTRO CHI: RAI        MEDIASET ecc ecc
PER QUALE MOTIVO: Sottotitoli in programmi tv

Io protesto !

Dovendo pagare il canone rai per intero ma usufruendone solo al 30% poiché essendo diversamente udente  i sottotitoli sono scarsi e tante troppo spesso  inconciliabili con il programma trasmesso .

Inoltre  la rai ha fatto altre reti dove i  sottotitoli non sono neanche previsti .

Perché non metterli ? Continua a leggere …

Per le proteste sul digitale terrestre ci vorrebbe un sito dedicato

Con le proteste sui problemi con il digitale terrestre  si potrebbe pubblicare un sito apposito per quanto sono numerose, anche se variano di poco. I problemi sono quasi sempre le frequenze ballerine, i troppi canali pay e pochi free, il costo sostenuto per l’antennista e per dotare tutti i tv di casa con il loro decoder.

Pubblico insieme le ultime 2 proteste arrivate.

CHI PROTESTA: Utente TV RAI
CONTRO CHI: Digitale terrestre RAI
PER QUALE MOTIVO: Digitale terrestre un anno di fregatura

Da quando c’è stato lo switch off in provincia di Roma, più di un anno, ogni tanto i canali RAI si vedono male o spariscono del tutto. In questi giorni nonostante abbia effettuato la sintonizzazione non si vede RAI1, 2 e 3. In compenso Mediaset si è sempre visto benissimo e anche la 7. Liberi di scegliere? Non direi. Dove si possono far esegnalazioni al sito dell’AGCOM o la stessa RAI?

Continua a leggere …

in “Fuori Classe” restano fuori l’arte e la scuola reale

CHI PROTESTA: Francesco Iliceto
CONTRO CHI: La fiction “Fuori classe”
PER QUALE MOTIVO: la storia dell’arte assente

Perchè nella fiction “Fuori classe” con la Littizzetto non compare per niente il docente di Storia dell’Arte?

Sembra quasi fatto a posta, ci sono proprio tutti, dal bidello all’insegnante di religione, dalla preside suora a quello che aggiusta le macchinette del caffè….

Se c’è una spiegazione vorrei proprio conoscerla, o è stata una banale e grossolana dimenticanza? Ci si rende conto che sarebbe stata una occasione grandissima quella di poter inserire anche un pò di storia dell’arte nel contesto della fiction?

—–

Approfitto della protesta di Francesco per segnalare l’articolo di  LaRabbiosa sullo stesso argomento:  Scuola derisa/scuola finita

Continua a leggere …

Passaggio al digitale terrestre

CHI PROTESTA: Daniela
CONTRO CHI: La RAI
PER QUALE MOTIVO: digitale terrestre

Protesto perchè non è ammissibile che ad un mese dal passaggio al digitale terrestre la stragrande maggioranza delle famiglie non riesca a vedere tutti i canali televisivi e che quelli che si è riusciti a sintonizzare abbiano spesso problemi di audio o video.
Propongo un rimborso del canone RAI che ad oggi risulta inutile, lo stato non fa nulla per sistemare questa situazione di caos!!