RAI – Illegittimo l’aumento del canone televisivo

CHI PROTESTA: Unione Nazionale Consumatori
CONTRO CHI: RAI
PER QUALE MOTIVO: Aumento del canone RAI 2009

“E’ l’ennesima riprova della RAI pasticciona e spendacciona, che dilapida milioni e milioni di euro in stipendi e compensi d’oro e trasmissioni di poca qualità”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando l’aumento del canone RAI di 1,5 euro (da 106 a 107,5).
“Zitta, zitta -prosegue Dona- la RAI ha aumentato il canone proprio quando il termine per il pagamento era abbondantemente scaduto (il relativo provvedimento è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20 marzo scorso)”.
“L’aumento -spiega Dona- è illegittimo perché l’utente deve pagare il canone entro il 31 gennaio e il decreto di aumento, infatti, ne dispone la retroattività, ma al tempo stesso l’utente, in base al decreto legislativo n. 1542/1947, richiamato dallo stesso provvedimento, nel momento in cui viene a conoscenza dell’aumento ha 30 giorni di tempo per dare disdetta dell’abbonamento per l’anno in corso. Ma come fa se ha già pagato entro il 31 gennaio scorso?”.
“L’aumento -conclude Dona- è ancora più scandaloso perché dal 2001 è cresciuto del 16,3% a fronte dell’aumento del tasso di inflazione dell’11,6%”.

Roma, 23 aprile 2009
fonte: http://www.consumatori.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1367&Itemid=1


About admin-Salvatore

Divido la mia vita in blog, dove informo i miei lettori e vengo informato dai miei lettori. Scrivo ciò che conosco, leggo quel che voglio conoscere. Leggi tutti i miei argomenti su blogsdaseguire.it.

3 thoughts on “RAI – Illegittimo l’aumento del canone televisivo

  1. Luca

    E’ “giusto” che aumentino il canone.
    E’ giusto com’e’ giusto che la gente paghi prezzi folli alle agenzie di compravendita immobiliari che richiedono percentuali sempre piu’ alte nonostante un’inflazione quasi azzerata!
    E’ giusto com’e’ giusto che qualcuno paghi SKY per poi dover pagare anche la tassa di possesso.
    Sono follie accettate per motivi per me incomprensibili.

    Una volta esisteva la tassa per sede di utente telegrafico (per chi possedeva il “modem”, anche detta la “tassa sul macinato”. Fortunatamente questa follia tutta italiana e’ svanita diversi anni or sono. Cosi’ non e’ accaduto per il cosiddetto canone. Perche’?

    Il “canone” o imposta di possesso ideata nel 1938 (!!!!) e’ facilmente non pagabile, basta non possedere un televisore. Ci vuole cosi’ poco!

    E’ incredibile come la RAI ancora esista come azienda UFFICIALMENTE pubblica e con essa il canone dopo tutti i tentativi di vari interventi legislativi regolarmente affossati dai INTERESSI “superiori”. D’altra parte la spartizione delle poltrone e’ un’arte in cui gli italiani non sono secondi a nessuno! Se cosi’ non fosse non ci saremmo liberati da anni dal folle tributo.

    E’ incredibile che gli italiani siano cosi’ poco furbi da contribuire volontariamente a pagare caro per far sedere al comando dei vertici RAI gli amici dei governanti di turno!
    Marionette messe li’ e comandate ed addomesticate da chi deve esprimere ed indirizzare la massa inerme ed inebetita di fronte al piccolo schermo.

    Brutta storia, speriamo che piu’ di qualcuno si svegli prima o poi, personalmente ho scarse speranze.

    Buttate il televisore!! Anzi, NO, se l’avete, fatelo sigillare, non ne comprate di nuovi. Saranno costretti, per non far crollare le vendite di TV ed i business delle altre TV, ad eliminare il canone, finalmente privatizzare e vendere la RAI e non potranno piu’ farvi votare come vogliono, farvi comprare cio’ che hanno deciso.

    E’ un’utopia, lo so.. nessuno seguira’ il mio consiglio.

    Peccato, un’occasione di progresso persa.

    Luca

  2. ANONIMO

    io sono del parere che non dovrebbero far pagare il canone rai perche’ di soldi ne prendono gia’ troppi con la pubblicita’ e poi e’ anche giusto chi fa pubblicita’ paga chi non la fa non deve pagare. mi sembra tanto semplice.

  3. admin-Salvatore Post author

    La RAI ha un tetto di raccolta pubblicitaria che non può superare perchè ha il canone. Se abolissero il canone raccoglierebbe e trasmetterebbe più pubblicità .

    E’ anche per questo che è difficile che aboliscano il canone. Abolito il canone con la RAI che raccoglie più pubblicità, Mediaset avrebbe più concorrenza in questo settore 😉

Partecipa alla protesta. Qual è la tua esperienza ?