Vietato fumare anche ai tavoli all’aperto

Chi protesta: Salvatore

Contro chi protesta: fumatori

Motivo della protesta: non si può fumare al ristorante o al bar anche se i tavoli sono all’aperto

Le serate estive invitano a uscire, ad andare in pizzeria o a prendere un aperitivo prima di cena. Ci si gode il fresco della sera, la compagnia degli amici, si allunga la giornata e si sfrutta il tempo libero rendendo meno gravoso il lavoro quotidiano.

Tutto bello, piacevole e divertente.
Fino a che ai tavoli accanto non si siedono persone maleducate: i fumatori.

Se ai ristoranti è proibito fumare è perché il puzzo del fumo guasta il piacere del cibo. Il fumo pestilenziale copre gli odori ed i sapori. Fumare accanto a qualcuno che sta mangiando è uno degli atti più maleducati che esista.

Continua a leggere …


DADO e figlia contro il bullismo

Chi protesta: Dado

Contro chi protesta: Bullismo

Oggetto della protesta: il bullismo può colpire tutti e tutti devono essere impegnati a combattere il bullismo

Gabriele Pellegrini, in arte Dado, ci ha fatto divertire con le sue strampalate canzoni a Zelig, in giro per i teatri ed attraverso il suo canale YouTube.

Da un po’ di tempo però i suoi esilaranti video musicali sono spariti perché ha dovuto dismettere i suoi panni da comico ed indossare quelli del protagonista di un increscioso fatto di cronaca.

Per lui la storia inizia molto prima, ma noi ne veniamo a conoscenza il giorno che si presenta al pronto soccorso perché pestato da un bullo. Le attenzioni di questo bullo erano prima rivolte a sua figlia, molestata e perseguita, e sono sfociate nella violenza verso il genitore che, giustamente, ha cercato di separare il bullo dalla bella ragazza.

Continua a leggere …

Greta Thunberg a Roma – venerdì la manifestazione

Il nome di Greta Thunberg è arrivato in poco tempo ad essere conosciuto a livello mondiale, sia per la sua storia che per la battaglia che porta avanti. L’attivista svedese adolescente è l’ideatrice e la motivatrice di un movimento giovanile mondiale che vuole trovare soluzioni al cambiamento climatico mondiale.

La protesta di Greta arriva a Roma con una manifestazione venerdì 19 aprile in Piazza del Popolo.

Il movimento si è diffuso in migliaia di città in tutto il mondo da quando Thunberg ha iniziato a campeggiare vicino al parlamento svedese a Stoccolma con un cartello scritto a mano: “Sciopero scolastico per il clima“.

Continua a leggere …


Rinnovo passaporto con figli minorenni

Chi protesta: Filippo Cecchi

Contro chi protesta: legge italiana

Oggetto della protesta: rinnovo passaporto

Sono Filippo Cecchi di Santarcangelo di Romagna (RN), però residente a Santiago del Cile e regolarmente iscritto all’A.I.R.E. dal 2002.

Nel 2007 mi sono sposato con una cilena e nel 2010 è nata nostra figlia Isabella. Purtroppo nel 2013 mia moglie è andata a vivere alla casa di suo padre portandosi dietro Isabella. A parte la faticosissima lotta per poter veder regolarmente mia figlia, il problema nasce per il rinnovo del mio passaporto.

Continua a leggere …

Lavoro e Laurea si può con Cepu

Se la vostra carriera è bloccata a causa della mancanza di un titolo di studio, che le vicissitudini della vita vi hanno negato – per esigenze economiche o per mancanza di motivazione – non è detto che vi dobbiate arrendere all’attuale situazione.

Lavoro e studio possono essere conciliati, se c’è la volontà. Probabilmente starete pensando che rientrando a casa la sera la stanchezza, fisica o mentale, dovuta alla giornata di lavoro, vi precluda la necessaria concentrazione e forza d’animo per studiare su libro di testo, magari impegnativo e – diciamocelo – noioso: tutto però si può fare, se lo si vuole.

La volontà è la prima compagna da coinvolgere nel viaggio per terminare l’università, abbandonata troppo presto. Se c’è volontà di riuscire e la determinazione nel voler prendere la laurea, pur lavorando, la stanchezza si può superare e le difficoltà si possono risolvere.

Basta farsi aiutare dai propri familiari, ricevere una carica emotiva che vi faccia vedere il progetto laurea nella giusta prospettiva e, se c’è bisogno, anche ricorrere a un aiuto esterno: chiedere aiuto non è segno di debolezza, ma di grande determinazione!

Continua a leggere …

L’allarmismo del morbillo

Chi protesta: Salvatore

Contro chi: Allarmismo contro il morbillo per giustificare la campagna vaccini

Per quale motivo: Governo, Ministero della Sanità, cause farmaceutiche, medici prezzolati

Il modo in cui si sta cavalcando l’allarmismo sanitario in Italia per sostenere la campagna vaccini è agghiacciante.

Viene costantemente rappresentata un emergenza epidemia che non esiste, come confermato dalla stessa ministro della salute Lorenzin il giorno della presentazione del suo decreto vaccini.

Continua a leggere …