I distributori italiani di stampa periodica e nazionali taglieggiano gli edicolanti

CHI PROTESTA: Pierpaolo Santilli
CONTRO CHI: Il monopolio della distribuzione della stampa
PER QUALE MOTIVO: Impoverimento degli edicolanti italiani

I distributori italiani di stampa periodica e nazionali taglieggiano gli edicolanti.
Un’edicolante è costretto a servirsi da un determinato distributore perchè gli altri (contro ogni principio di libera concorrenza e facendo cartello) si rifiutano di servirlo.

Inoltre i distributori locali hanno un bonus sulle rese (date loro dagli edicolanti) oltre il 38 per cento…Per questo motivo, poichè lucrano sulle rese, mandano appositamente merce invendibile agli edicolanti, di maniera che torni loro tanta resa e buschino il bonus…

E’ una pratica vergognosa vietata anche dall’ Authority per le Comunicazioni, con proprio provvedimento.
Basta con questo strozzinaggio, basta anche ai sindacati collusi!!!!

468x60.gif
Iscriviti ad una rivista di Altroconsumo e Vinci una Fiat 500 cabrio ed altri premi

About admin-Salvatore

Divido la mia vita in blog, dove informo i miei lettori e vengo informato dai miei lettori. Scrivo ciò che conosco, leggo quel che voglio conoscere. Leggi tutti i miei argomenti su blogsdaseguire.it.

3 thoughts on “I distributori italiani di stampa periodica e nazionali taglieggiano gli edicolanti

  1. admin Post author

    La tua protesta è molto interessante e rompe delle convinzioni che avevo sul vostro lavoro.
    Quindi vorrei farti delle domande.

    – Pensavo che l’edicolante avesse un ricarico in percentuale fisso sul venduto, una percentuale per i quotidiani ed una per i periodici. Quindi non avesse importanza il distributore. Non è così ?

    – Pensavo che il reso fosse un vantaggio per l’edicolante, che non dove pagare ciò che non vende. Invece come funziona ?

    – Da quel che dici non sei libero di scegliere cosa vendere nella tua edicola. Non puoi scegliere, ma devi vendere ciò che il distributore ti porta. E’ così ?

  2. Pierpaolo Santilli

    L’edicolante ha tre tipi di aggio 19,24,29 per cento. Ma il distributore praticamente gliene riconosce solo una, ovviamente il 19 per cento.
    Esiste un sito web, http://www.webinforiv.it dove ci sono tutti gli aggi e i conto deposito che gli editori praticano agli edicolanti, ma anche i conto deposito (pagare alla resa) sono tramutati praticamente tutti in pagamento alla consegna. Bisogna anche fare attenzione ad una cosa, che gli edicolanti pagano a settimana.
    Non sono assolutamente libero di scegliere cosa il distributore mi porta, ed anzi, proprio per l’iniquo bonus sulle rese, il distributore è sollecitato a fornirmi merce invendibile, buona solo per fare la resa.
    Ho una causa in corso con un distributore e in questo mio sito è spiegato bene il fatto http://web.tiscali.it/pierpaolosantilli .

Partecipa alla protesta. Qual è la tua esperienza ?