I bambini sono innocenti: sosteniamo la scuola di Via Baccano

CHI PROTESTA: Scuola di Baccano
CONTRO CHI: Labaro – Movimento Daniela Santanchè
PER QUALE MOTIVO: assurde accuse contro i bambini e l’integrazione

(testo di admin – Salvatore)

Premetto che curiamo molto l’igiene di nostro figlio, Che ha frequentato un asilo privato eccellente e che adesse è in seconda elementare in una scuola pubblica.

Abitiamo in un piccolo paese e all’asilo ed a scuola non ha compagni ROM, anche se qualcuno di altra nazionalità.

Per tutti i tre anni di asilo e per i 2 anni di elementari il bambino è tornato a casa con l’avviso della scuola di controllare se avesse i pidocchi.

La pediculosi è diffusa nelle scuole, al di là della presenza di bambini stranieri e l’attacco pubblicato su Repubblica dal Movimento di Daniela Santanchè non solo è razzista ma dimostra quanto sia inconsapevole della vita dei bambini e della scuola.

Per questo sostengo la protesta di Silvia Amato :

(testo di Silvia)

Stento a credere a quanto scritto sulla Repubblica di oggi  (del 12 maggio)e mi augurerei che i redattori siano un pochino più attenti perché in realtà a scuola non è arrivata nessuna richiesta ufficiale di questo movimento!

Eppure la cosa purtroppo non mi sorprende!

Sa tanto di iniziativa politica di campagna elettorale!

Additare i rom e i diversi in genere di ogni nefandezza è risaputamente un comportamento che genera “forte coesione all’interno di una classe sociale di cultura medio bassa “ che si sente appunto rinforzata in primo luogo dall’individuazione di un nemico e in secondo luogo dalla battaglia quanto più accanita possibile contro questo nemico!

Leggi l’articolo completo

About admin-Salvatore

Divido la mia vita in blog, dove informo i miei lettori e vengo informato dai miei lettori. Scrivo ciò che conosco, leggo quel che voglio conoscere. Leggi tutti i miei argomenti su blogsdaseguire.it.

One thought on “I bambini sono innocenti: sosteniamo la scuola di Via Baccano

  1. Sivia

    Grazie per il sostegno, è molto difficile far sentire la voce di una blogger contro quella di una giornalista di Repubblica!

Partecipa alla protesta. Qual è la tua esperienza ?